“Utilizzo del compressore in campo audio”

Iniziamo con qualche articoletto tecnico… 😉

Una delle cose più importanti da imparare sull’utilizzo del compressore è: capire quando usarlo. 
All’interno di un brano, non sempre ogni elemento ha bisogno di compressione. Puoi usare il compressore per “ingrandire” qualche elemento o per “alleggerirne” altri, o per aggiungere “colore”, o semplicemente per tagliare qualche picco indesiderato.

Cosa può fare il Compressore ?
Il Compressore può essere usato in diversi modi. Uno dei più comuni è quello di abbassare le sezioni più alte senza influire sulle zone già a livello basso. Ad esempio, quando l’audio ha picchi molto alti di volume ma il volume medio del suono (RMS), non è molto alto, si può applicare un pò di compressione per abbassare I picchi permettendo così di alzare il volume generale. 

Nell’immagine vediamo la prima metà della clip audio con volume molto forte rispetto alla seconda metà. Dopo la compressione possiamo osservare che solo l’audio al di sopra della Soglia (Threshold) ha subito una variazione di volume, e l’intera clip ha un volume più omogeneo. 
Possiamo adesso alzare il volume generale senza preoccuparci di superare lo 0dB ed andare in clip velocemente.

“Threshold”, “Ratio” e “Gain”: 
In questo casoil -15dB imposta il valore del compressore chiamato Soglia “Threshold”. L’audio che oltrepassa questa soglia viene ridotto in base al valore impostato con il Rapporto “Ratio”, mentre l’audio al di sotto di tale soglia passa inalterato. Quando l’audio oltrepassa la Threshold innesca il compressore ed inizia a lavorare; se l’audio non va mai sopra la soglia, nessuna compressione avrà mai luogo.
Il rapporto Ratio definisce la quantità di gain reduction (in pratica la riduzione volume), Il Ratio ha 2 numeri. Potremmo pensare a questo rapporto come se il primo numero rappresentasse l’ammontare di decibel in ingresso e il secondo numero come quelli in uscita. Nel caso di un compressore il secondo numero dovrebbe essere sempre 1. Ad esempio : 4:1 stabilisce che per ogni 4 dB che transitano sopra la soglia (Threshold), avremo solo 1 dB in uscita. Quindi se invece il segnale che supera la soglia è di 8dB, in uscita avremo 2dB.

Dopo aver abbassato il livello dell’audio comprimendolo, possiamo usare il parametro Make-Up Gain, che alza semplicemente il volume di tutto l’audio in ingresso per ridare un volume generale appropriato, perso durante la compressione. 

“Attack e Release” 
L’Attacco (Attack) è l’ammontare di tempo in millisecondi (ms), per passare dallo stato di non compressione a quello di compressione totale una volta che il segnale supera la Threshold. Durante questo tempo di Attacco, il compressore usa i millisecondi per incrementare gradualmente la compressione per raggiungere lo stato “full compression” alla fine del tempo di Attacco. Lo stadio di Attacco dura fino a che l’audio scende di nuovo sotto la Threshold. Finito lo stadio di Attacco, e il segnale scende sotto la Threshold, inizia lo stadio di Rilascio (Release). 
La funzione Release è una funzione particolare. Mentre l’Attacco comprime solo l’audio al di sopra della Threshold, il Rilascio comprime l’audio che scende al di sotto della Threshold. Durante lo stadio di Release, il compressore automaticamente rileva dove l’audio è sceso sotto la Threshold e inizia a comprimere. La funzione Release è l’ammontare di tempo che il compressore prende, in millisecondi o secondi, per passare dalla compressione al segnale originale non compresso.
Quindi se ci sono nuovi picchi di segnale mentre è ancora attiva la Release, questi saranno compressi fino a che non termina il tempo di Release.

A volte una leggera compressione quando l’audio scende sotto la soglia di Thresold può aiutare ad ottenere un suono più “naturale” o “musicale”, oppure può servire per mascherare un pò di rumore che appare quando improvvisamente il suono scende al di sotto della soglia. 
La Release può essere usata anche per accentuare diverse cose. Quando il materiale è molto compresso e suona molto piatto, con la Release si riesce a creare qualche movimento di volume.
Se non vogliamo la compressione nello stadio di Release, la possiamo impostare al tempo minimo permesso dal compressore.
Attenzione però perché usando tempi veloci sia per lAttack che per la Release, sotto i 50 ms, il compressore potrebbe creare distorsione.

Default image
Giorgio
Articles: 2

Leave a Reply